Magolotto 20/06/2019 | Chi siamo ? | GUIDA ALLA NAVIGAZIONE | Contattaci | Metti Magolotto nei preferiti | Segnalaci ad un amico !
Home
Sistemi online
Numeri fortunati
Archivi Estrazioni
Statistiche
Previsioni/Esiti
Strumenti online
Probabilita' e giochi
Idee e Metodi di gioco
Manuali/Guide online
Download
 
 

PROGRESSIONI DI PUNTATE


IN SINTESI

(Nota: Per sviluppare progressioni per il lotto, stamparle o scaricarle in PDF:
Sviluppo progressioni Lotto on-line
)
Una Progressione di puntate e' un piano pre-stilato di puntate per "attendere" un evento che si presuppone prossimo a verificarsi entro un numero determinato di prove (Es.: uscita di un numero o di una combinazione al Lotto entro "X" estrazioni), sapendo a priori:
  • - Quanto si spende se l'evento non si verifica nel periodo previsto.
    (Cioe' quanto si e' disposti a rischiare nell'investimento)
  • - Quanto si vincera' se si verifica, in un qualunque momento del periodo previsto.
    (Quanto si vuole ottenere dall'investimento)
Si parla di investimento, in quanto questo approccio e' decisamente finanziario.
Non si lascia nulla al caso, sia se si vince sia se si perde si sa quanto, in entrambi i casi.
Dal punto di vista logico, funziona cosi':
  1. - Ho il piano pronto.
  2. - Gioco la prima puntata indicata dal piano.
  3. - L'evento si verifica ?
    • -   SI - Ho vinto quanto previsto, incasso e chiudo il gioco. Fine.
    • -   NO - Vado avanti.
  4. - All'estrazione successiva, gioco la seconda puntata indicata dal piano.
  5. - L'evento si verifica ?
    • -   SI - La puntata mi garantisce una vincita che copre quanto ho speso con le due puntate fatte e in piu' lascia come margine esattamente l'utile previsto dal piano. Ho vinto quanto avevo previsto, incasso e chiudo il gioco. Fine.
    • -   NO - Vado avanti.
  6. - All'estrazione successiva, gioco la terza puntata indicata dal piano.
  7. ....
Cosi' via, fino a che o vinco, o il piano ariva all'ultima riga, e lo scoperto al massimo preventivato in caso di insuccesso.
-.-
Questo e' un esempio (riportato anche sotto) di un piano per l'estratto semplice al Lotto, con una vincita in utile di 100 Euro, che copre 10 estrazioni.

(N.B. qui si considera (per semplificazione) un premio per l'estratto semplice di 11 volte la posta, in realta' si incassa meno (10,52 volte) le tasse sono trattenute alla fonte).
Si veda :Prontuario vincite Lotto


Come si vede, tutto e' calcolato. Se il numero non esce entro 10 estrazioni, si perdono 164 Euro.
Se esce in una qualsiasi delle 10 estrazioni, si ha sempre una VINCITA che copre quanto speso nelle estrazioni precedenti e lascia comunque un UTILE pari (a parte arrotondamenti) ai 100 Euro previsti.
-.-
Ovviamente questo e' solo un esempio.
Si possono pianificare progressioni con Utile (e quindi spesa) piu' bassi, oppure si puo' puntare, invece che ad una vincita costante, ad un interesse costante sulla cifra esposta.
Le VARIANTI che si possono applicare ad una progressione sono tantissime, la cosa importante e' che cosi', non si gioca in modo SCRITERIATO, (come esposto sotto nel paragrafo LA FOLLIA DEL GIOCO AL RADDOPPIO).
Questa pagina continua con altri tipi di definizione del concetto, cosi' che, chi non fosse ancora a conoscenza di questo strumento, possa farsi una idea chiara delle sue NOTEVOLI POTENZIALITA'.

L'AZIENDA VIRTUALE

Immagina di avere una azienda che produce (o commercializza) un bene che viene venduto con un guadagno di 1000 Euro.
L'azienda in questione ha un costo medio giornaliero di 100 Euro.
Questo significa che, per ottenere un margine minimo, bisogna vendere almeno 1 prodotto ogni nove giorni.

 Vendite medie   Costi   Incasso   UTILE 
1 ogni 11 giorni11001000-100
1 ogni 10 giorni100010000
1 ogni 8 giorni8001000200
etc..


Queste sono medie, ma se per vendere un prodotto dobbiamo attendere 20 giorni, andiamo sotto di 2000 Euro prima di incassarne 1000 e rimanere comunque in passivo !.

Costi di gestione per 20 gg  Incasso   UTILE 
2000 1000 -1000

Facciamo i furbi, dopo i 20 giorni cambiamo repentinamente il prezzo di vendita a 2000 Euro, cosi' almeno andiamo in pareggio, ma e' chiaro che la nostra azienda con questo comportamento non andra' lontano.
I clienti arrivano quando e in quanti vogliono, anche in barba alle nostre analisi di mercato e SOPRATUTTO il prezzo di vendita non si puo' cambiare a piacimento.

Paradossalmente, quello che non si puo' fare nel settore del commercio reale, si puo' fare nel contesto piu' inaspettato, quello del Lotto.

Immaginiamo adesso che la nostra azienda sia un numero (su una ruota) su cui puntiamo 1 Euro ad ogni giocata.
Se il numero vince prendiamo 11 volte la posta (in realta' vanno tolte le tasse, ma per facilita' di conteggio, utilizziamo 11). Se giochiamo sempre 1 Euro, la condizione per avere un minimo margine, e' di vincere entro 10 estrazioni.

Estrazione Puntata Scoperto (10*1)   Vincita (1*11)     UTILE  
10a 1 10 11 1

Se il numero esce , ad esempio proprio la decima volta che lo giochiamo, abbiamo speso 10 Euro, ne incassiamo 11, quindi abbiamo un utile di 1 Euro.
Se pero' esce alla 11a o alla 12a ? Andiamo inesorabilmente in passivo !

Estrazione Puntata Scoperto   Vincita (1*11)     UTILE  
11a 1 11 11 0
12a 1 12 11 -1

Somiglia molto alla situazione dell'azienda immaginata nel primo esempio.
Ma non e' cosi'!

POSSIAMO "CAMBIARE IL PREZZO DEL PRODOTTO" !



Se puntiamo di piu', vinciamo di piu' !.
Sembra semplice ! Ma di quanto e quando dobbiamo alzare la puntata ?
Si potrebbe cambiare la puntata alla 11a, in modo che la vincita copra le spese e garantisca un utile, ma quanto dovremmo puntare ?
Facciamo i conti:
Abbiamo speso 10 Euro, per vincere quindi dovremo puntare in modo tale da coprire i 10 gia' spesi + la puntata che andiamo a fare.
Puntando, ad esempio, 2 Euro, ne incasseremmo 22 - i 10 delle estrazioni precedenti - i 2 della puntata attuale , ottenendo un utile di 10 Euro.

Estrazione Puntata Spesa per le 10
puntate prec.
Scoperto:
10 + 2
  Vincita (2*11)     UTILE  
11a 2 10 12 22 10

Risolto ?
In parte, non e' certo questo il sistema migliore; possiamo modulare meglio la successione di puntate.
Possiamo anche scegliere QUANTO utile ottenere, qualsiasi sia l'estrazione vincente (con l'ovvio limite di non scoprirsi troppo).
Questo e' un esempio di piano di puntate per 10 settimane di gioco, che mira ad ottenere un utile minimo di 100 Euro, qualsiasi sia la estrazione in cui (speriamo) il numero decide di uscire.

Ad ogni estrazione (es.: la 1a):

Puntiamo quanto indicato (10 Euro).

Se NON vinciamo:
 Ci prepariamo a giocare per l'estrazione successiva, puntando quanto indicato nella riga relativa (la 2, cioe' 11 Euro).

Se vinciamo :
 Guadagnamo quanto indicato nell'utile (100 Euro), e chiudiamo il gioco su questo numero.



Questo e' gia' un approccio piu' "finanziario" al gioco.
E' chiaro che e' solo un esempio per spiegare, a chi non la conoscesse ancora, la filosofia delle progressioni di puntate.
Vanno considerati altri fattori e si possono mettere in atto strategie piu' sofisticate di pianificazione, ma il senso, il concetto di base e' quello esposto.
Serve solo uno strumento per "stilare" il piano.
Questo non e' certo un problema insormontabile per un computer. Basta avere il software adatto.
Nei paragrafi seguenti, quanto esposto fin qui, viene definito meglio e approfondito.


PROGRESSIONI DI PUNTATE:DEFINIZIONE

Una progressione di puntate e' una specie di piano finanziario, con cui attendere l'esito positivo di un evento su cui puntiamo e che riteniamo prossimo a verificarsi.

Nei paragrafi seguenti viene spiegato il motivo per cui si rivela saggio pianificare le puntate PRIMA di iniziare il gioco.

In poche parole, una progressione di puntate deve prevedere, per un certo numero di estrazioni, quanto puntare ogni volta, in modo da contenere l'esposizione totale, garantendosi comunque un utile accettabile nel momento in cui l'evento atteso si verifica.

Come gia' detto, nei paragrafi a seguire, tramite esempi concreti, viene messa in luce l'estrema utilita' e potenza di questo strumento.


LA FOLLIA DEL GIOCO AL RADDOPPIO

Ricordo di aver letto da qualche parte il famoso caso del '67 sulla ruota di Cagliari', evento che mando' in rovina una processione di giocatori. Sta di fatto che il 67 era decisamente in ritardo, (mi sembra tra le 110 e le 120 estrazioni) e in molti cominciarono a giocarlo nella convinzione che fosse prossimo ad uscire.
Ma il numero, insensibile a tanto interesse, continuava a non volerne sapere e cosi', estrazione dopo estrazione, tutti coloro che lo avevano giocato, cominciarono ad alzare le puntate per vincere e recuperare quanto scucito fino a quel momento.
Alcuni, anzi, molti, iniziarono l'avventura mortale del raddoppio della puntata, mentre il 67 continuava a farsi gli affari suoi.

Quando usci' non furono in molti a vincere, buona parte dei disgraziati che si erano infilati in quel tunnel della rovina, avevano gia' mollato in precedenza, perdendo tutto, magari dopo aver ipotecato o venduto case e altri beni, pur di non smettere di sperare di riprendersi tutto in un colpo solo.
Questa e' una storia vera, che fece sensazione, ma non scuola. Succede ancora oggi.
Dov'e' l'errore ? Nel giocare sul ritardo o nel modo di farlo ?
Sicuramente piu' nel modo.

Anche se un numero tarda da 100 o 120 estrazioni, niente puo' assicurarci che uscira' nel giro di pochi turni.
Tuttavia, nella maggior parte dei casi, se siamo oltre le 110, possiamo sperare di sbrigarcela con una decina, quindici tentativi. Ma raddoppiare ad ogni estrazione e' pura follia
Ipotizziamo di seguire un numero per 15 estrazioni, raddoppiando la puntata ogni volta.
Supponiamo che dopo 15 settimane il numero esca.
Vediamo come procederebbe il gioco fino al 'successo'. Ricordiamo che la puntata su un numero (ambata), paga 11 volte la posta. Siamo un bel gruppo, ovviamente, e decidiamo di iniziare con 100 Euro.

Estrazione Puntata Scoperto Vincita Utile
1 100 100
2 200 300
3 400 700
4 800 1.500
5 1.600 3.100
6 3.200 6.300
7 6.400 12.700
8 12.800 25.500
9 25.600 51.100
10 51.200 102.300
11 102.400 204.700
12 204.800 409.500
13 409.600 819.100
14 819.200 1.638.300
15 1.638.400 3.276.700 18.022.400 14.745.700


Se esce alla 15a estrazione, siamo fortunati, eravamo gia' fuori di 3.276.700, comunque ne incassiamo 14.745.700.
Ma se il numero non esce alla 15a ? Se dovessimo proseguire (senza certezze) fino alla 16 o 17 o 18 o... !
Le gambe cominciano a tremare, stendiamo un pietoso velo e cerchiamo un'altra strada.



LE PROGRESSIONI A VINCITA COSTANTE

Cambiamo prospettiva, supponiamo di essere nella stessa situazione iniziale dell'esempio fatto sopra.
Questa volta, pero', PRIMA di iniziare ad inseguire il numero, facciamo un piano di 15 settimane.
Poniamoci 2 obbiettivi, se esce entro le 15 settimane, in qualsiasi di esse si verifichi l'evento, vogliamo incassare 1000 Euro.
Se non dovesse uscire, potremmo trovarci davanti ad una situazione anomala, dobbiamo essere in grado di abbandonare senza piangerci troppo sopra.
Usiamo il programma, ci serve la versione 2.0. Impostiamo i parametri di sviluppo e generiamo la progressione.
Apriamo la sezione relativa a Progressioni di puntate clickando in alto l'apposito segnapagina...

Passo 1

Poniamo come puntata iniziale 100, come coefficiente di vincita 11 (l'ambata, cioe' il gioco su un numero, paga 11 volte la posta (*)), quindi come utile minimo che vogliamo ottenere in qualunque delle 15 estrazioni esca il numero , imponiamo 1000 ('In valore', come impostato sotto).

Passo 1


(*) N.B. In realta' 11 volte e' il premio lordo. Al netto delle tasse trattenute alla fonte, e' inferiore, ma nei nostri esempi usiamo per chiarezza (anche grafica) dei risultati, il coefficiente lordo.



Passo 2

Spuntiamo il tipo di sviluppo in estrazioni, indichiamo da quante estrazioni deve essere composto il piano, cioe' 15. A questo punto possiamo avviare lo sviluppo clickando il pulsante apposito.

Passo 2


Ecco il piano d'azione. Riga per riga troviamo: quanto dobbiamo puntare; quanto perdiamo globalmente in caso di insuccesso; quanto vinciamo e l'utile effettivo (vincita - scoperto) se il numero esce; infine l'utile in % sullo scoperto.

Passo 2


La prima puntata la facciamo da 100 Euro, se vinciamo ne becchiamo 1000 e fine del discorso.
Se invece non vinciamo alla prima estrazione: riga 2, puntiamo 110 Euro (e non 200 !), con la stessa prospettiva di utile in caso di vincita.
Proseguiamo cosi' di estrazione in estrazione, finche' o vinciamo o arriviamo a 15.
A 15 estrazioni senza successo, ci fermiamo. Il rischio che il numero se ne vada verso ritardi per noi insostenibili, e' troppo alto.
Lasciamo sul campo 3.189 Euro. Siamo un gruppo e possiamo sostenerlo anche perche', e qui viene il bello , NON ANDRA' SEMPRE COSI !
Basteranno QUATTRO O CINQUE SEQUENZE A COLPO PER GUADAGNARE !, ma questo e' argomento su cui tornare.


(Trovi argomenti simili in FORMULE by Bnf - Analisi comparativa Lotto - Superenalotto)



MAGOLOTTO

Il software permette di sviluppare progressioni a utile fisso, in percentuale e seguendo altri criteri di modulazione delle puntate in funzione dell'utile.
Consulta la pagina apposita per scaricare ed installare la versione 2.0 demo e quella sulla guida all'uso per maggiori informazioni sullo sviluppo di progressioni.

By Epicanto

Tutti i marchi contrassegnati da TM (es NomeTM) sono marchi registrati dei relativi proprietari. Questo sito non INVITA al gioco, ma offre studi e strumenti per come approcciarlo. Il giocatore furbo e' quello che sa moderarsi e gioca per puro diletto somme irrisorie.
   
© www.magolotto.com 2009-2018 Pubblicita' e privacy
 
Last Upd. May-2018